Informativa estesa sui Cookie: questo sito fa uso di Cookie tecnici e di terze parti, non fa uso di Cookie di profilazione. ACCETTO LEGGI

Manutenzione impianto illuminazione di sicurezza

Per avere la certezza di un impianto a regola d'arte, che rispetti tutti i requisiti tecnici e normativi, e soprattutto mantenga nel tempo tutte le caratteristiche di sicurezza e di prestazioni, è necessario stabilire i criteri delle verifiche preliminari e periodiche.

La regolare manutenzione dell'impianto di illuminazione e dei singoli apparecchi di emergenza è fondamentale per assicurarne la perfetta funzionalità nel momento del bisogno. Le regole per una corretta manutenzione valgono anche per gli apparecchi di illuminazione dotati di kit di emergenza. L'invecchiamento degli apparecchi di illuminazione di emergenza, come di qualsiasi altro dispositivo, è normale e inevitabile.

VUOI VERIFICARE LO STATO DEL TUO IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE DI SICUREZZA ?
CHIEDI UN CONSULTO GRATUITO AI NOSTRI TECNICI

VERIFICHE E MANUTENZIONE

Manutenzione impianto illuminazione emergenza

Verifiche

Una volta realizzato l'impianto occorre verificare, attraverso appropriati strumenti, se si rispettano i requisiti normativi o legislativi poiché vengono richiesti, per ogni ambiente, determinati livelli di illuminamento al suolo o a 1 m dal suolo.
Per la segnalazione delle vie di esodo dovrà e sere verificata la distanza di visibilità (m) e la leggibilitàdi dei segnali di sicurezza. La normativa tecnica e legislativa è vaga sull'argomento, infatti, con il termine generale di "controllo" degli impianti elettrici, si raggruppano diversi significati: collaudo, omologazione, verifica, ispezione, esame.
Apparentemente queste varie forme di controllo si somigliano tutte, infatti spesso vengono utilizzate in maniera indifferente confondendone il significato. Spesso con il termine collaudo si intende anche una prima verifica.

Manutenzione

Per quanto riguarda la manutenzione le indicazioni più recenti vengono dalla Norma EN 50172 "Sistemi di illuminazione di sicurezza" e dalla Norma UNI CEI 11222 "Impianti di illuminazione di sicurezza negli edifici" che hanno stabilito una serie di procedure per effettuare le verifiche periodiche, la manutenzione, la revisione ed il collaudo degli impianti per l'illuminazione di sicurezza negli edifici, costituiti da apparecchi per illuminazione di emergenza, sia di tipo autonomo che di tipo centralizzato e di altri eventuali componenti utilizzati, al fine di garantirne l'efficienza operativa.

Per prima cosa la norma EN 50172 prescrive l'utilizzo di un registro per i controlli periodici (Log Book), in cui siano annotate le verifiche di routine, i risultati dei test, i difetti ed eventuali altre alterazioni dell'impianto oltre ad ogni intervento di manutenzione.
Il registro deve essere mantenuto aggiornato a cura di una persona designata dal proprietario e deve essere sempre disponibile per le persone autorizzate alle ispezioni.

La regolare manutenzione dell'impianto di illuminazione e dei singoli apparecchi di emergenza è fondamentale per assicurarne la perfetta funzionalità nel momento del bisogno. Le regole per una corretta manutenzione valgono anche per gli apparecchi di illuminazione dotati di kit di emergenza.
L'invecchiamento degli apparecchi di illuminazione di emergenza, come di qualsiasi altro dispositivo, è normale e inevitabile. Il mantenimento del loro buon funzionamento implica delle verifiche e una manutenzione periodica, definite dal punto di vista sia tecnico che amministrativo dalla norma UNI CEI 11222 le definisce puntualmente. Il loro rigoroso rispetto consente di mantenere l'impianto efficiente e funzionale.

APPARECCHI DI EMERGENZA STANDARD

Tutte le azioni di verifica obbligatoria devono essere realizzate manualmente:

  • assicurarsi che l'apparecchio sia sotto tensione controllando la spia di carica;
  • controllare, togliendo la tensione di alimentazione, che ogni apparecchio rimanga acceso per tutta la durata prescritta dalla normativa.
Manutenzione Apparecchi standard

APPARECCHI DI EMERGENZA CON SISTEMA DI AUTODIAGNOSI INTEGRATO O INDIRIZZABILE

Manutenzione Apparecchi emergenza con sistema di autodiagnosi

La verifica obbligatoria è realizzata in maniera automatica, senza togliere alimentazione ai locali e garantendo una maggiore continuità delle condizioni di sicurezza.

Controllare che l'apparecchio sia in grado di assicurare le sue funzioni di sicurezza, verificando il segnalatore luminoso a bordo, oppure il report della centrale di controllo:

  • Funzionamento corretto (tipicamente segnalazione verde accesa);
  • Funzionamento difettoso (tipicamente segnalazione rossa accesa).

Le azioni correttive e gli interventi di manutenzione periodica sono indispensabili per eliminare guasti e i malfunzionamenti evidenziati a seguito delle verifiche per mantenere l'intero impianto in condizioni di efficienza e quindi garantire la sicurezza nel tempo.
Tutte le anomalie riscontrate devono essere oggetto di un intervento correttivo eseguito da un operatore qualificato del quale sia verificata l'idoneità tecnico professionale.

SEI SICURO DI AVER FATTO LA SCELTA GIUSTA ?
CONTATTACI PER UN CONSULTO GRATUITO