Informativa estesa sui Cookie: questo sito fa uso di Cookie tecnici e di terze parti, non fa uso di Cookie di profilazione. ACCETTO LEGGI

Manutenzione estintori

Manutenzione estintori portatili e carrellati

Manutenzione estintore carrellato

La manutenzione degli estintori è strutturata in attività distinte che devono essere effettuate con periodicità definite. Tale attività viene suddivisa nelle seguenti fasi esecutive.

Controllo Iniziale

Il controllo iniziale consiste in un esame che deve essere eseguito anche contemporaneamente alla fase di controllo periodico, a cura dell'azienda di manutenzione subentrante, e deve prevedere una serie di attività bene definite:
a) verificare che gli estintori siano idonei e non siano da considerarsi fuori servizio
b) verificare che le iscrizioni e le marcature obbligatorie siano presenti e ben leggibili;
c) verificare l'esistenza delle registrazioni delle attività di manutenzione eseguite sugli estintori di incendio;
d) controllare che sia disponibile il libretto d´uso e manutenzione rilasciato dal produttore, ove previsto.

VUOI VERIFICARE LO STATO DEI TUOI ESTINTORI ?
CHIEDI UN CONSULTO GRATUITO AI NOSTRI TECNICI

Sorveglianza

La sorveglianza consiste in una misura di prevenzione, che deve essere effettuata dalla persona responsabile che abbia ricevuto adeguata informazione.
La sorveglianza è finalizzata ad esaminare lo stato dell'estintore tramite l'effettuazione dei seguenti accertamenti:
a) l'estintore e il suo supporto siano integri;
b) l'estintore sia presente e segnalato con apposito cartello ai sensi della legislazione vigente;
c) il cartello sia chiaramente visibile, l'estintore sia immediatamente utilizzabile e l'accesso allo stesso sia libero da ostacoli;
d) l'estintore non sia stato manomesso, in particolare risulti sigillato il dispositivo di sicurezza per evitare azionamenti accidentali;
e) le iscrizioni siano ben leggibili;
f) l'indicatore di pressione, se presente, indichi un valore di pressione compreso all'interno del campo verde;
g) il cartellino di manutenzione sia presente sull'apparecchio e non sia stata superata la data per le attività previste;
h) l'estintore portatile non sia collocato a pavimento.

Controllo periodico

Il controllo periodico deve essere eseguito dalla persona competente.
Consiste in una misura di prevenzione atta a verificare, con periodicità massima di 6 mesi (entro la fine del mese di competenza), l'efficienza degli estintori portatili o carrellati, tramite l´ attuazione dei seguenti accertamenti:
a) verifiche di cui alla fase di sorveglianza;
b) per gli estintori pressurizzati a pressione permanente il controllo della pressione interna con uno strumento indipendente;
c) per gli estintori a biossido di carbonio il controllo dello stato di carica tramite pesatura;
d) controllo della presenza, del tipo e della carica delle bombole di gas ausiliario per gli estintori pressurizzati con tale sistema;
e) l'estintore non presenti anomalie quali ugelli ostruiti, perdite, tracce di corrosione, sconnessioni o incrinature dei tubi flessibili, ecc.;
f) l'estintore sia esente da danni alle strutture di supporto e alla maniglia di trasporto; in particolare, se carrellato, abbia ruote funzionanti;
g) sia esente da danni ed ammaccature al serbatoio.

Revisione programmata estintori

Revisione programmata

La revisione programmata consiste in una serie di interventi tecnici di prevenzione, effettuata con periodicità prestabilita atti a mantenere costante nel tempo l'efficienza dell'estintore, tramite l'effettuazione dei seguenti accertamenti e interventi: a) esame interno dell'apparecchio per la verifica del buono stato di conservazione;
b) esame e controllo funzionale di tutte le parti;
c) controllo dì tutte le sezioni di passaggio del gas ausiliario, se presente, e dell'agente estinguente, in particolare il tubo pescante, i tubi flessibili, i raccordi e gli ugelli, per verificare che siano liberi da incrostazioni, occlusioni e sedimentazioni;
d) controllo dell'assale e delle ruote, quando esistenti;
e) ripristino delle protezioni superficiali, se danneggiate;
f) sostituzione dei dispositivi di sicurezza contro le sovrappressioni se presenti;
g) sostituzione dell'agente estinguente;
h) sostituzione delle guarnizioni;
i) sostituzione della valvola erogatrice per gli estintori a biossido di carbonio per garantire sicurezza ed efficienza;
j) rimontaggio dell'estintore in perfetto stato di efficienza.

Collaudo

Il collaudo consiste in una misura di prevenzione atta a verificare, sula base di periodicità specificate (entro la fine del mese di competenza), la stabilità del serbatolo o della bombola dell'estintore, in quanto facente parte di apparecchi a pressione.
L'attività di collaudo deve comportare l'attività di revisione.

Il collaudo degli estintori a biossido di carbonio e delle bombole di gas ausiliario, deve essere svolto in conformità alla legislazione vigente in materia di riqualificazione periodica delle attrezzature a pressione.

Collaudo estintori

Manutenzione straordinaria

La manutenzione straordinaria deve essere effettuata da persona competente.
La manutenzione straordinaria si attua, durante la vita dell'estintore, ogni volta che le operazioni di manutenzione ordinaria non sono sufficienti a ripristinare le condizioni di efficienza dell'estintore.
In questa fase si passa da attività esclusivamente di verifica ad un effettivo mantenimento dello stato di fatto in cui l'estintore è stato consegnato alla persona responsabile.

SEI SICURO DI AVER FATTO LA SCELTA GIUSTA ?
CONTATTACI PER UN CONSULTO GRATUITO